Contact
Any questions? Please ask!

Industrial mesh:
industrialmesh@gkd.de

Process belts:
processbelts@gkd.de

Metalfabrics:
metalfabrics@gkd.de

Or use our:
Contact form

Case studies

Il nuovo nastro termico supera aspettative elevate

Maggiore traspirabilità, qualità e produttività con energia di azionamento ridotta

“I risultati parlano da sé”, afferma Irene Lopez, Director Sales & Sourcing presso Finsa Filtros Industriales S.L., da 30 anni partner commerciale del gruppo GKD (GKD) in Spagna. Entro soli sei mesi il nuovo nastro termico CONDUCTO® 3322 della GKD è stato venduto per dodici volte nel quadro del lancio sul mercato in Spagna e Portogallo. È già stato installato su quattro impianti di famosi produttori di cartone ondulato e ora supera già di gran lunga le loro aspettative. Oltre che per la migliore traspirabilità, qualità del cartone ondulato e produttività rispetto ai nastri precedenti, secondo l’opinione della clientela il nastro termico GKD cattura inoltre per un risparmio di energia di azionamento che raggiunge il 50 per cento. Una parte essenziale per il rapido successo d’esordio è dovuta a Corrugator S.L., l’apprezzato partner dei produttori di cartone ondulato per l’assistenza tecnica agli impianti. I clienti hanno riposto fiducia nell’affermata consulenza degli esperti tecnici e dietro la loro raccomandazione hanno optato per il cambio proprio nastro termico. Una decisione che si è evidentemente rivelata giusta: Tra questi clienti, alcuni hanno già raccomandato CONDUCTO® 3322 nelle loro reti aziendali mondiali.

 

CONDUCTO® 3322 è stato introdotto sul mercato tedesco già quasi due anni fa e viene impiegato da una serie di grandi produttori di cartone ondulato nei piani caldi e nella sezione di trazione come nastro superiore e in parte anche come nastro inferiore. La sua struttura, costituita da tessuto ibrido in due strati e mezzo, combina un’armatura interna di monofili in poliestere e fili di rame che scorrono parallelamente al nastro con una catena di filato di fiocco. Inoltre i bordi sono rinforzati in aramide. Mentre i nastri convenzionali hanno uno spessore che raggiunge gli otto millimetri, CONDUCTO® 3322 presenta uno spessore di soli 5,7 millimetri e con 3,95 chili/metro quadro è anche notevolmente più leggero. Nonostante il suo peso ridotto, la sua struttura robusta garantisce la pressione omogenea necessaria per il contatto ottimale tra cartone ondulato e piastre termiche. Questa stabilità è dovuta a uno specifico termofissaggio, grazie al quale si impedisce anche l’allungamento indesiderato. La differenza principale rispetto ai soliti nastri sul mercato sta tuttavia nell’elevata traspirabilità del CONDUCTO® 3322, che realizza una rapida dispersione del vapore del cartone ondulato sull’intera superficie. Grazie ai tempi di asciugatura più brevi e alla migliorata qualità della lavorazione, è possibile incrementare la velocità degli impianti. Inoltre, diversamente dai nastri convenzionali, il nuovo tipo di nastro termico non presenta alcuna tendenza all’allungamento.

 

Raccomandato dagli esperti

Tuttavia, l’esordio sul mercato spagnolo tramite Finsa Filtros si rivelò inizialmente difficile, come ricorda Irene Lopez. I potenziali clienti rimandavano sempre a Corrugator S.L., sotto la regia di Victor Ortiz: Non intendevano prendere decisioni tecniche di tale portata senza la rispettiva valutazione e consulenza di esperti. Corrugator S.L. è stata fondata nel 1992 da Alfonso Ortiz a Guissona, nel nordest della Spagna. Alla base stava la sua precedente pluriennale attività presso un produttore di nastri per cartone ondulato e carta. La nuova azienda si era specializzata sul supporto tecnico per vari produttori, installazione dei nastri e riparazione con servizio 24/7. Per molti anni è stata inoltre partner di distribuzione per un produttore tedesco di nastri termici ampiamente diffusi. Da 20 anni Victor Ortiz lavora nel supporto tecnico insieme al padre ed è oggi la principale persona di riferimento dei clienti. Le profonde conoscenze del mercato e del prodotto lo rendono un partner ricercato, per verificare e valutare le specifiche delle macchine, o per offrire sostegno nell’ottimizzazione dei prodotti. La particolare struttura del CONDUCTO® 3322 ha immediatamente conquistato Victor Ortiz: “Il nastro è veramente diverso di tutti i nastri degli altri produttori.” Basandosi sulla sua pluriennale esperienza lavorativa con nastri termici dei concorrenti della GKD, Victor Ortiz riconobbe subito: “Non esiste nessun nastro ugualmente buono!” Per questa ragione è anche stato possibile acquisirlo come nuovo partner commerciale esclusivo della Finsa Filtros e della GKD per il mercato spagnolo del cartone ondulato. Al fine di una valutazione veramente dettagliata del nastro termico, visitò l’ultramoderna sede di produzione della GKD in Germania. Ne risultò un intenso dialogo con i tecnici della GKD in merito alle proprietà del nastro e ai possibili approcci per un ulteriore sviluppo. Contemporaneamente, Victor Ortiz presentò il CONDUCTO® 3322 ai suoi clienti fissi che lo seguono da molti anni e a nuovi interessati. Forte della sua profonda conoscenza degli impianti e dei requisiti di produzione dei propri clienti, fu in grado di convincere rapidamente per il nuovo nastro aziende legate a famosi gruppi aziendali come International Paper, Saica, Petit o Font Packaging, ma anche produttori di cartone ondulato indipendenti come Mora Y Goma o Xuker ASC 21 S.L. Secondo Victor Ortiz, la robustezza e la struttura aperta del nastro, nonché la conseguente più rapida possibilità di lavorazione sono uniche. L’esperto vede un ulteriore vantaggio del CONDUCTO® 3322 nell’efficiente dispersione della carica elettrostatica. “I clienti possono vedere i fili di bronzo e non possiamo comprovare la dispersione elettrostatica con dispositivi di prova.”

 

Grande necessità di successo per il cambio

Motivazioni che spinsero anche Ricardo Pereira, dirigente industriale presso Saica Pack Ovar, Portogallo, a cambiare il fornitore. Con una produzione annuale di 90 milioni di metri quadrati di cartone ondulato, l’azienda con sede a Ovar nel nord del Portogallo è uno dei produttori più importanti sul difficile e intensamente combattuto mercato portoghese. Per la produzione dell’ampia gamma, Saica Pack impiega una macchina ondulatrice Medesa (Wet-End) e Fosber (Dry-End) lunga 120 metri, che produce fino a 250 metri di cartone ondulato al minuto. I piani caldi dalla lunghezza di otto metri e dalla larghezza di 2,74 metri sono un sistema Interfic con zoccoli. I clienti principali sono un mobilificio svedese e il più importante grossista di vino del Portogallo. Nonostante lo stabilimento di Ovar non fosse allora un cliente di Corrugator S.L., Ricardo Pereira chiese l’aiuto di Victor Ortiz per un problema impellente: nella produzione di una nuova carta patinata, si verificarono con un nastro fino ad allora utilizzato per lunghi anni, notevoli problemi qualitativi e uno scarto elevato. Questa carta viene realizzata in tutte le tipologie e grammature. A causa della bassa traspirabilità, l’umidità poteva essere rimossa solo con difficoltà, dato che il nastro termico finora utilizzato non presentava sufficiente traspirabilità. Al fine di introdurre ugualmente la carta rapidamente sul mercato, occorreva trovare quanto prima un’alternativa di produzione affidabile. Per via della sua pluriennale esperienza – appunto anche con il nastro precedentemente impiegato – si nutrivano grandi speranze in una soluzione pertinente di Victor Ortiz.

 

Prova superata brillantemente

Egli presentò il CONDUCTO® 3322 e consigliò di provarlo per una settimana. Se il risultato non avesse soddisfatto le aspettative della Saica Pack, il vecchio nastro sarebbe stato reinstallato gratuitamente. “Per una fabbrica di cartone ondulato che lavora da anni con un tipo di nastro, un tale cambiamento non è una scelta facile”, spiega Ricardo Pereira. Dato che un nastro può influenzare tutti i parametri dell’impianto come amido, applicazione di amido, temperatura ecc., che poi devono essere completamente reimpostati, vi è collegato un rischio da non sottovalutare. “Per noi il rischio era particolarmente alto, perché il nostro obiettivo era un cartone ondulato qualitativamente migliore. Tuttavia eravamo costretti a correre questo rischio a causa dei problemi qualitativi del nostro nuovo prodotto”, ricorda Pereira. Con l’installazione del nuovo nastro, Corrugator S.L. dimostrò presto che la scelta è stata giusta. “Con questo nastro produciamo il nuovo cartone ondulato nell’alta qualità richiesta, per cui adattiamo tutti i parametri al nuovo nastro” era dopo breve tempo la realtà della Saica Pack in Portogallo. Ricardo Pereira è estremamente soddisfatto anche per altri particolari: “La specifica struttura del nastro con un filamento in bronzo disperde in tutta sicurezza la carica elettrostatica del nastro. Solo cambiando il nastro superiore abbiamo ridotto il nostro consumo energetico del 20 per cento.” Parte dal presupposto che sostituendo il nastro inferiore con il nastro GKD, questa riduzione possa raddoppiarsi. “Non vi contavamo, è stato un punto in più molto positivo” commenta Ricardo Pereira. La maggiore traspirabilità del nastro ha consentito inoltre di ridurre del dieci per cento il consumo di amido della giuntatrice doppia. “Qualitativamente aspiravamo a conservare la planarità del cartone ondulato, perché era buona. Abbiamo ottenuto la planarità anche con il nuovo nastro e in più anche questi risparmi.” Vi si aggiunge anche il notevole incremento di produttività dovuto al CONDUCTO® 3322, come calcolato da Ricardo Pereira: “Con il nuovo nastro siamo stati in grado di aumentare la velocità di produzione per la nuova carta da 120 metri/minuto a 180 metri/minuto, realizzando un incremento del 50 per cento!”

 

Migliore pianificazione con assistenza completa

Ma non solo il nuovo nastro e i risultati con questo raggiunti giustificano le conclusioni assolutamente positive. “Per me è importante anche parlare dell’assistenza”, afferma Ricardo Pereira. In passato, il nastro finora impiegato non conservava nel tempo le stesse proprietà che presentava in fase di montaggio. Chiedendo al fornitore del nastro, si sentiva rispondere ogni volta che il grado di traspirabilità del nastro poteva essere provato soltanto versando dell’acqua sul nastro e contando i secondi finché questa non fosse defluita. Victor Ortiz invece misura la permeabilità del nastro termico con un dispositivo di prova consentendo così nel quadro di regolari date di controllo un piano a lungo termine per il cambio del nastro e per le spese di manutenzione. “Questo per noi è molto importante, perché in passato avevamo soltanto la scarsa qualità del cartone ondulato come indicatore per la necessità di cambio del nastro”, così Ricardo Pereira. E aggiunge: “Questo servizio di assistenza della Corrugator S.L. è per noi molto, molto buono!” La Saica Pack a Ovar produce due milioni di metri di cartone ondulato a settimana. “Siamo ancora in fase di prova e attendiamo le prestazioni del nastro entro i prossimi sei mesi”, dice il manager industriale. Tuttavia lui non è l’unico a sentirsi ottimista per la garanzia accordata da Finsa Filtros di 50 milioni di metri lineari per il nastro GKD. Mentre sta già pensando al cambio del nastro inferiore con un CONDUCTO® 3322, all’interno del gruppo Saica anche alcuni altri stabilimenti si sono detti interessati per questo nastro. “Senza l’esperienza e le conoscenze della Corrugator S.L., nonché la fiducia della clientela in tale competenza, un’introduzione sul mercato talmente rapida di un nuovo nastro termico non sarebbe stata possibile”, afferma Irene Lopez della Finsa Filtros. La qualità del cartone ondulato prodotto con CONDUCTO® 3322, i risparmi e i miglioramenti di produttività ottenibili accelereranno di conseguenza l’ulteriore affermazione sul mercato. Ne è un indizio anche lo stretto interscambio tra clienti, Victor Ortiz, Finsa Filtros nonché produzione e reparto sviluppo presso GKD. Per Ricardo Pereira i vantaggi sono evidenti: “La collaborazione con Corrugator e il nuovo nastro sono la via da seguire per offrire il miglior servizio possibile ai nostri clienti.”

Altri casi di studio::

Other topics

×

Log in to see additional content

If you do not yet have access to the GKD-Infocenter, please set up a user account. Due to our new website, it is necessary that users with an existing account register again.

Register now
Forgot password?